“Sialia”, Cacciato e Malandrino omaggiano Bowie

Hanno scelto il 10 gennaio, l’anniversario della morte del grande David Bowie, per lanciare “Sialia”, un omaggio in musica al Duca Bianco, un brano scritto a 4 mani da Armando Cacciato (Cantautore e produttore indipendente siciliano), che si è occupato della melodia e del testo e dalla chitarrista gelese Simona Malandrino, arrangiatrice della canzone.

“Sialia”, che prende il titolo dall’uccello blu cantato proprio da Bowie in “Lazarus”, il suo testamento in musica, è ispirato proprio all’ultima parte della vita dell’artista. Quella di “Blackstar”, il disco che lo ha consacrato leggenda.

I versi di Cacciato rappresentano quasi una sorta di cerniera sonoro-artistica che chiude la vita e la carriera del Duca Bianco e lancia la sua esistenza ultraterrena, quella di una Icona ormai immortale.

Un brano che richiama le atmosfere Glam alla Bowie ma dalle sonorità molto vicine all’Indie Rock italiano.

“Sialia”, è un pezzo musicalmente raffinato, nel quale si respira un’aria di avanguardia, scarno ed essenziale nella struttura nella quale però le distonie ricercate abbondano grazie all’arrangiamento originale di Simona Malandrino che, per una volta, mette di lato la chitarra per dedicarsi alla produzione.

Il risultato è una ventata di aria fresca,  anche rispetto a una scena Indie già di per sé in fase di grande rinnovamento.

Il singolo è già online con un video Lyric disponibile su youtube, mentre sarà disponibile nei principali digital stores a partire dal 20 gennaio.