Ad ogni bacio da film la sua colonna sonora!

Ebbene sì, oggi che è la Giornata Mondiale del Bacio mi improvviso romantica. E siccome sono due le cose che so fare, ovvero farmi i film mentali e creare compilation allora ne approfitto. Avete presente quelle situazioni stereotipata da film rosa? Ho provato ad immaginarne alcune scene di baci in base alla canzone che vi si adatterebbe. Ringrazio le mie playlist su Spotify per avermi semplificato il lavoro.

Trains – Porcupine Tree

Questo è per i classici baci d’addio, possibilmente quando un potenziale rapporto è bloccato dalla distanza.  Quando sei giovane e passi le vacanze dai tuoi parenti che stanno molto lontano dalla tua città e trovi la donna dei tuoi sogni. Trascorrendo il tempo con lei non puoi fare altro che baciarla ma sai che l’estate prima o poi finirà e in un anno di lontananza l’uno dall’altro potrà accadere di tutto

 

“Le estati passano sempre/ Trovami un modo per farle rimanere/ Quando sentirò la locomotiva passare ti bacerò intensamente/ Si sente il fischio/ Sono fortunato. / Quando arriverà sera mi stringerai/ Sto morendo d’amore/ Va tutto bene.”

 

Thin Air – Anathema

Questa è la classica scena in cui i due innamorati alla fine del film smettono di reprimere il loro sentimento reciproco e corrono l’uno dall’altra. Lei rinuncia al volo che aveva prenotato e scappa dall’aeroporto, lui prende il taxi per raggiungerla e si incontrano a metà strada. Insomma, questa è la canzone di Romeo e Giulietta se fossero stati un po’ meno pirla nell’attuare i piani così da avere il loro lieto fine. Che siano le distanze, i progetti incompatibili, i pregiudizi della gente o qualsiasi trascorso insormontabile del passato non importa. Si amano.

 

“Sento il tuo respiro/Sei ad un sussurro sa qui/ Siamo andati troppo lontano per tornare/ Qui è dove stiamo e lo affrontiamo/ Questo è ciò che siamo, un passo in avanti/ Nella sottile aria, è lì che andremo”

 Ma neanche durante un concerto degli stessi Anathema non sarebbe affatto male.

 

Dentro i miei vuoti  – Subsonica.

Quando siete quasi perfettamente estranei e la cosa che vi accomuna è l’essere impauriti dal mondo.  Quando “ Due solitudini si attraggono” non vi è un motivo preciso, eppure basta per caricare gli atomi ed avere dell’energia, del calore l’uno dall’altro.

“Se c’è un motivo trovalo con me /Senza ingranaggi senza chiedere perché/Dentro i miei vuoti puoi nasconderti/Le tue paure addormentale con me.”

 

The Kiss – The Cure

Le migliori pomiciate si fanno con i Cure in sottofondo.

 

Tratto dall’album Kiss me kiss me kiss me, giusto per restare in tema. Questa è la scena in cui le due nemesi cedono alla passione. Si odiano entrambi, magari è solo lei ad odiare lui che ci riprova. Eppure…  Quattro minuti di appassionati baci strumentali prima che il “Perché lo sto facendo?” intervenga.

 

 

“Baciami, baciami, baciami/ La tua lingua è come del veleno/ Così gonfia che mi riempie la bocca/ Amami, amami, amami/ Mi inchiodi al pavimento e mi ritorci l’intestino/ Buttala fuori/ Butta la tua fottuta voce fuori dalla mia testa/ Non avrei mai voluto che accadesse/ Vorrei che fossi morta”

 

Contro la ragione – Verdena

 

Due giovani disillusi e disincantati dal mondo che non rinunciano però a sognare insieme mentre fuggono da una piatta realtà. Correndo tra prati e borghi della città, perdendosi chissà dove e possibilmente il tatuaggio.

“Non mi serve/ Ma se sogno un film/ Ci resto, ci resto/Ed in fondo anch’io svanirò e andremo ancora in là”

 

Everybody’s Gotta Learn Sometimes – versione di Beck

Intensa cover dei Korgis, non a caso inserita come colonna sonora nel film Eternal Sunshine Of Spotless Mind. Questa è la canzone del bacio nostalgico una volta che si è imparata la lezione. Già il film è tutto un dire.

 “Cambia il tuo cuore, guardati intorno.”

 

 

E per voi? Quale sarebbe la canzone adatta per un bacio mozzafiato?